FINALI NAZIONALI UNDER 15 SITUAZIONE AI QUARTI DI FINALE

Fasi di gioco Finali Nazionali Under 15 Cecina

Mercoledì 29 si è conclusa la prima fase delle finali under 15, le 16 squadre suddivise in quattro gironi si sono affrontate in un girone all’italiana di sola andata che ha prodotto il risultato delle otto squadre che si affronteranno oggi pomeriggio al PalaPoggetti per i quarti di finale. Gli abbinamenti incrociati vedranno affrontarsi la De Longhi Universo Basket Treviso contro A X Armani Exchange Olimpia Milano alle ore 14:00, alle ore 16:00 invece si incontreranno Cierre Ufficio Cantù contro BSL San Lazzaro, successivamente alle ore 18:00 la Stella Azzurra Roma affronterà la Unipol Banca Virtus Bologna ed infine alle ore 20:00 la Pallacanestro Varese si giocherà il passaggio alle semifinali contro Honey Sport City Roma. Al termine di questa prima fase dove tutte le squadre hanno giocato le loro tre gare in programma si può senza dubbio tirare le prime valutazioni sugli atleti scesi in campo, alcuni di loro si sono messi in luce per alcune doti eccelse in alcuni fondamentali del basket, magari non potranno confermare il risultato raggiunto nel proseguo del torneo perché la loro squadra non ha passato il turno, ma sicuramente hanno messo in luce le loro doti. Uno dei dati più visualizzati è sicuramente la media punti realizzativa, in testa a questa classifica si trova un giocatore della Honey Sport City Roma, Abega Ongolo Gaston Georges Lionel con 83 punti ed una media di 27,7 punti a partita, la sua squadra si giocherà il passaggio alle semifinali contro Pallacanestro Varese e potrà quindi confermare la sua vena realizzativa. Non molto distante dal romano della HSC troviamo un altro romano della Stella Azzurra Visintin Matteo con 79 punti ed una media di 26,3 punti a partita, anche la sua squadra si giocherà il passaggio alle semifinali contro Unipol Banca Virtus Bologna quindi anche per lui la possibilità di confermare questo risultato. Anche il terzo realizzatore se non proprio romano è di quelle parti, si tratto di Stazzonelli Roberto della Alfa Omega Ostia con 77 punti ed una media gara pari a 25,7, per lui invece non sarà possibile confermare la sua vena realizzativa perché la sua squadra non ha superato le qualificazioni alle semifinali. Il primato si inverte tra il primo ed il secondo se consideriamo le percentuali realizzative infatti la miglior percentuale realizzativa è del romano della Stella Azzurra Visintin con un eccellente 62% mentre il miglior realizzatore si ferma ad un buon 44% ed il terzo realizzatore no va oltre il 36%. Altro dato molto seguito dagli addetti ai lavori sono i rimbalzi conquistati, in questa parziale classifica vede primeggiare il ligure Adamu Adam Abba della Azimut Pallacanestro Vado con 53 rimbalzi ed una media gara di 17,7, ma non potrà confermare questo risultato per il mancato passaggio alle semifinali della sua squadra. Segue a ruota Abega Ongolo Gaston Georges Lionel della Honey Sport City Roma con 49 rimbalzi ed una media di 16,3 a gara per lui invece la possibilità di confermare e magari incrementare il risultato raggiunto. Alla terza posizione si trova non troppo distante Biorac Ilija ancora della Azimut Pallacanestro Vado con 47 rimbalzi ed una media di 15,7 a gara, anche per lui come per il suo compagno non sarà possibile la conferma del risultato. I fondamentali sotto controllo sono molti altri e sarebbe troppo lungo e noioso elencarli tutti, però c’è un dato che li riassume un po’ tutti considerando sia i dati positivi sia i dati negativi, ed è un valore assoluto chiamato valutazione ed i primi cinque in questa classifica sono Abega Ongolo Gaston Georges Lionel con 109 punti ed una media di 36,3 a gara, Visintin Matteo con 105 punti pari ad una media di 35 a gara, Biorac Ilija con 92 punti per una media di 30,7 a gara, Adamu Adam Abba con 73 punti per una media di 24,3 a gara, Carolei Sergio con 72 punti per una media di 24 a gara. Questa classifica legata ad una media punti a gara potrà cambiare solo per i primi due perché si giocheranno l’accesso alle finali, mentre per gli altri tre il dato non può cambiare perché per loro le finali sono terminate nella fase di accesso alle semifinali. Quindi per tutti gli appassionati del basket questi ultimi 3 giorni al PalaPoggetti sarà una vera occasione per vedere all’opera i futuri campioni del basket italiano.

facebooktwittermailfacebooktwittermail