Stella Azzurra Roma è campione d’Italia 2018-2019 Under 15 Eccellenza

Finale Nazionale Under 15 Eccellenza

Ultima giornata per queste finali nazionali under 15, oggi si affronteranno per la terza e quarta posizione le due formazioni perdenti ieri nelle semifinali, A X Armani Exchange Olimpia Milano e la Honley Sport City Roma. Squadre disposte a difesa individuale piuttosto aggressiva su entrambe i fronti, attacchi che si equivalgono ed il primo quarto con vantaggi alterni solo negli ultimi minuti una leggera supremazia dei romani che dai tre possessi di vantaggio si riduce ad un punto dopo le due triple di Restelli ( 20-21 ). Si riparte e i milanesi mettono a segno subito due triple con di  Restelli e Trovatelli, risponde Matera per HSC sempre dall’arco dei 6,75. Adesso è Milano che prende un po’ di vantaggio ma sempre entro i due possessi, l’equilibrio delle due formazioni non accenna a prendere una direzione specifica e si va negli spogliatoi con i milanesi in vantaggio di un possesso ( 45-42 ). A metà gara si sono messi in evidenza Restelli (14 punti) e Trovanelli (12 Punti) per Milano, mentre per i romani Abega (13 punti)  e Tripodi (12 Punti). Si riprende a giocare e prima Matera e poi in risposta Bramati con due triple confermano l’equilibrio delle due formazioni, con Milano che comunque comanda il punteggio sempre mai oltre i due possessi. Milano ha cambiato la sua difesa e si è schierata in una zona 2-3 aggressiva ma ha abbandonato quella difesa individuale che fino a questo momento non aveva garantito la differenza. I romani continuano a marcare aggressivo individualmente anche considerando che i milanesi si sono dimostrati piuttosto precisi dal perimetro. L’ago dell’incontro si sposta pian piano verso i romani che a 3’ dal termine sono avanti di 2 possessi, coach Pampani torna ad una difesa individuale ma i suoi cecchini sembrano non più così precisi. In questo frangente sono i ragazzi di coach Di Fonzo a comandare il gioco e riescono ad allungare su un +10 (57-67) a circa un minuto dal termine della frazione. Ultima frazione decisiva per l’assegnazione della terza piazza in queste finali, partono meglio i milanesi che da un meno 7 di fine periodo recuperano e si portano a -2, Di Fonzo richiama i suoi in un time out chiarificatore e che interrompe la serie positiva milanese. Strategia che da i suoi frutti i romani tornano a +7, la gara non è sicuramente decisa le due squadre si equivalgono, il leggero vantaggio dei romani è dovuto alle magie di Abega che non risparmia assist, stoppate, rimbalzi ed anche realizzazioni di ottima fattura. A due dal termine è ancora la squadra romana in vantaggio (74-81), i milanesi recuperano un paio di palle e si riportano in partita a 8” palla per i milanesi e punteggio 79-81 tutto ancora da decidere tiro sbagliato di milano rimbalzo di Trovarelli che realizza ed è parità 81-81 e over time. Partono meglio i milanesi all’over time 85-81, anche per un paio di decisioni un po’ dubbie della coppia arbitrale, poi l’HSC accorcia la gara è sicuramente avvincente ed incerta, nessuna delle due formazioni riesce a procurarsi un parziale importante che gli garantisca l’incontro. Finisce con due prodezze di Abega che con due assist assicura la vittoria all’HSC Roma 88-92.

Olimpia Milano A X Armani Exchange – Honey Sport City Roma 88 – 92 (20-21/45-42/62-69/81-81/88-92)
Olimpia Milano A/X Armani Exchange
: Brasca, Restelli* 25 (2/5, 7/12), Galicia* 4 (2/2, 0/1), Trovarelli 16 (5/10, 2/4), Martino, Alfieri* 20 (4/13, 2/3), Longhi 2 (1/5 da 2), Rapetti*, Scaramuzzi, Bramati* 16 (1/6, 4/7), Garbujo 3 (1/4 da 2), Massoni 2 (1/3 da 2). All. Pampani
Tiri da 2: 17/51 – Tiri da 3: 15/28 – Tiri Liberi: 9/14 – Rimbalzi: 49 17+32 (Restelli 8) – Assist: 22 (Restelli 4) – Palle Recuperate: 7 (Bramati 2) – Palle Perse: 26 (Alfieri 6) – Cinque Falli: Galicia, Trovarelli
Honey Sport City Roma: Maghelli NE, Matera* 19 (2/7, 4/9), Serretiello, De Robertis 2 (1/4, 0/1), Tripodi* 17 (7/12, 1/2), Abega Ongolo* 35 (5/10, 4/13), Cannavina* 7 (3/7, 0/1), Miele NE, Marchionne* 5 (2/5, 0/2), Fiorillo, Uzzi 2 (1/1 da 2), Durante 5 (2/4 da 2). All. Di Fonzo.
Tiri da 2: 23/51 – Tiri da 3: 9/28 – Tiri Liberi: 19/30 – Rimbalzi: 48 16+32 (Abega Ongolo 14) – Assist: 14 (Abega Ongolo 6) – Palle Recuperate: 13 (Abega Ongolo 4) – Palle Perse: 23 (Abega Ongolo 11) – Cinque Falli: Marchionne
Arbitri: Grieco C., Giambuzzi U.

 

Lo scudetto 2018-2019 Under 15 Eccellenza se lo giocheranno Team ABC Cantù Cierre Ufficio e la Stella Azzurra Roma. Partenza fulminante dei romani della Stella Azzurra con un perentorio 0-8, coach Castoldi si affretta a richiamare i suoi ragazzi in un time-out per dargli una sveglia, ma sono ancora i romani che vanno a segno per un 0-10, poi arrivano i primi 4 punti dei canturini. Le due squadre si affrontano entrambe con una difesa individuale, sono i romani però ad essere più precisi nelle conclusioni, anche perché preferiscono attaccare l’anello, i canturini invece provano più frequentemente le conclusioni dalla media e dalla lunga distanza. Alla fine della prima frazione il vantaggio romano è già piuttosto consistente, potrebbe anche aver già deciso l’incontro, al suono della prima sirena il punteggio è un 6-26. Decisamente assente la squadra lombarda, nella seconda frazione dovranno cambiare registro altrimenti il titolo italiano lo vedranno solo consegnare ai propri avversari. I primi 2 minuti Cantù riesce a contenere i romani e a recuperare qualcosa 11-26, ma ancora l’imprecisione e alcune conclusioni forzate, con poca pazienza dei lombardi nel cercare conclusioni positive portano gli avversari a riconquistare quel gap importante della prima frazione, anzi riescono ancora ad incrementare a 2’ dal termine è -25 (15-40). Recuperano parzialmente i lombardi nei minuti finali della seconda frazione riuscendo a chiudere sul suono della sirena con tapin di Elli che decide il parziale di metà gara 25-40. Riprendono da dove avevano lasciato i lombardi, sembra che abbiano aggiustato la mira dalla lunga e media distanza e nei primi 3’ di gioco si portano a sole 8 lunghezze dai romani (38-46), riaprendo di fatto l’esito dell’incontro. Coach Carducci richiama all’ordine i suoi ragazzi e dopo il time out è ancora la squadra romana a dettare il gioco ad 1’30” dal termine del terzo periodo il punteggio è 47-63, si chiude la frazione con un +18 per i romani della Stella Azzurra (49-67). Il gap rimediato dai lombardi nella prima frazione di gioco sembra aver deciso le sorti dell’incontro, i canturini hanno provato a più riprese a recuperare ma ogni volta i loro sforzi sono risultati vani, rintuzzati puntualmente dai romani che ogni volta hanno ristabilito quel gap iniziale che alla lunga ha fiaccato le gambe ai lombardi. Già l’inizio dell’ultima frazione sembra che la squadra di Carducci sia ormai padrona del campo e dell’esito dell’incontro, allunga inesorabilmente e dopo 3’ è un +28, si va avanti con le difese che divengono più blande ma l’esito dell’incontro non ha più storia vince il campionato Italiano 2018-2019 La Stella Azzurra Roma con il punteggio finale 61-95.

Team ABC Cantù Cierre Ufficio – Stella Azzurra 61 – 95 (6-26/25-40/49-67/61-95)
Team ABC Cantù Cierre Ufficio: Borella, Redaelli, Proserpio, Moscatelli* 11 (4/7, 1/5), Terragni 2 (1/9, 0/1), Redaelli, Milici 1 (0/0, 0/0), Tarallo* 16 (6/14 da 2), Borsani* 3 (0/2, 1/4), Giannullo 2 (1/5 da 2), Brembilla* 5 (1/7, 0/4), Elli* 21 (5/11, 3/7). All. Castoldi
Tiri da 2: 18/56 – Tiri da 3: 5/21 – Tiri Liberi: 10/13 – Rimbalzi: 37 6+31 (Brembilla 10) – Assist: 9 (Elli 3) – Palle Recuperate: 5 (Moscatelli 3) – Palle Perse: 8 (Moscatelli 2)
Stella Azzurra: Pugliatti* 22 (9/15, 1/2), Pierini, Sarcinella, Lo Prete , Amenta 2 (1/1 da 2), Visintin* 26 (10/15, 0/2), Adeola* 20 (10/23, 0/4), Basilico, Kuusmaa* 2 (1/2, 0/1), Rapini 6 (2/2 da 2), Jocys* 17 (8/17, 0/1), Salvioni. All. Carducci
Tiri da 2: 41/76 – Tiri da 3: 1/11 – Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 64 15+49 (Adeola 19) – Assist: 15 (Pugliatti 5) – Palle Recuperate: 5 (Adeola 2) – Palle Perse: 10 (Visintin 3)
Arbitri: Rezzoagli L., Paglialunga M.

 

Va dunque alla Stella Azzurra di Roma lo scudetto 2018-2019 Under 15 Eccellenza, la squadra capitolina se lo aggiudica ormai da tre anni consecutivi, e quest’anno se lo aggiudica con una gara condotta con largo vantaggio sin dalle prime battute. La cerimonia di premiazione oltre che i campioni d’Italia ha premiato le altre squadre classificatesi alle posizioni di basse del podio, rispettivamente ABC Cantù seconda, HSC Roma terza e Olimpia Milano quarta. Premiato anche il quintetto ideale nel quale sono stati inseriti Matteo Visintin (Stella Azzurra Roma), Mirko Bramati (A X Armani Exchange Olimpia Milano), Fabrizio Pugliatti (Stella Azzurra Roma), Davide Brembilla (Cierre Ufficio Cantù), Ongolo Abega (Honey Sport City Roma). Premiato anche il miglior allenatore Claudio Carducci (Stella Azzurra Roma).

facebooktwittermailfacebooktwittermail