L’ultima partita dell’anno 2020 porta la Sintecnica Basket Cecina di coach Russo sul parquet di una delle formazioni più forti del girone, la San Giobbe Basket Chiusi, neoarrivata in serie B, ma con grandi ambizioni. La società del neo allenatore Bassi, molto conosciuto per le sue esperienze all’USE Empoli ed al Green Basket Palermo, è stata infatti ripescata dopo le rinunce estive di altre formazioni toscane, dopo che alla chiusura anticipata della scorsa stagione si trovava in testa alla C Gold. Chiusi fa parte del gruppo di società affiliate all’Umana Reyer Venezia e rispetto alla passata stagione ha confermato solamente l’ala 30enne Lombardo e la guardia 22enne Criconia. Nuovo tutto il resto del roster che vede gli arrivi, nel reparto esterni, degli espertissimi Berti, ex rossoblù, e Mei, entrambi con molte stagioni di serie A alle spalle, e del giovane più promettente dello scorso campionato, il play ex USE, Raffaelli, che ha chiuso la scorsa stagione con una media di 14,2 punti a cui ha aggiunto 2,7 assist per gara. Nel reparto ali sono arrivati Pollone, lo scorso anno con coach Bassi a Palermo, 23enne con grande fisicità, che può interpretare bene anche il ruolo di guardia, e l’ex rossoblù Francesco Fratto, che porta in dote anche un’ottima propensione al rimbalzo. I lunghi sono Carenza, arrivato dalla A2 con Orzinuovi, l’italo argentino Bortolin, ora fermo per infortunio, e il 20enne Zanini, già affrontato con la maglia di Montecatini. Per ovviare all’assenza dell’esperto Bortolin, Chiusi ha immediatamente tesserato l’ala pivot Giarelli, ben conosciuto in casa rossoblù e lo scorso anno in maglia USE Empoli. Nella prima gara di campionato Chiusi è stata battuta in casa dalla Libertas Livorno pur rimontando nel finale, poi è andata a mostrare la sua netta superiorità al PalaLazzeri di Empoli e domenica scorsa, nella terza di campionato, ha letteralmente asfaltato il Pino Firenze. Contro una tale potenza fisica, di talento e di esperienza, la Sintecnica Basket Cecina, che domenica scorsa ha conquistato i primi punti in campionato battendo il Basket Ozzano, cercherà di restare agganciata alla partita come ha già saputo fare per i primi due quarti a Livorno, con la consapevolezza di dover fare la partita perfetta se vuole avere qualche chance di successo, abbinandola magari ad una partita un po’ sottotono dei padroni di casa. In casa Sintecnica si è lavorato intensamente nel corso della settimana partendo dalla buona base della gara precedente e cercando di limare ancora più concretamente i difetti palesati in questa prima parte di stagione, puntando ancora una volta sulla grande voglia e coesione di gruppo mostrata in tutte le gare sin qui disputate, in Supercoppa e in campionato. La gara contro Chiusi si giocherà al Palazzetto di Chiusi Scalo domenica 20 dicembre alle ore 18,00 e sarà arbitrata dai signori Fabiani di Livorno e Chiarugi di Pontedera.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail