Sul parquet del PalaPoggetti, per la 12esima giornata di andata, arriva la capolista Paffoni Omegna
che anche in questa stagione si propone come la favorita per il passaggio nella serie superiore e
comanda con 1 sola gara persa sulle 11 disputate. La guida tecnica della compagine piemontese è
passata da Ghizzinardi a Salvemini, lo scorso anno alla guida dei pugliesi di San Severo, mentre per
quanto riguarda il roster la società ha optato per una sostanziale continuità, mantenendo buona
parte dei giocatori della scorsa stagione ed inserendo giocatori esperti come i due argentini Chiera
e Rizzitiello, guardia e ala, che hanno preso il posto di Bruno e Samoggia, Di Emidio, che opera
come cambio del playmaker al posto di Cantone, ed i giovani Ndzie, ex HSC, e Carnaghi, da
Borgomanero. Confermatissimo l’asse portante della squadra formato dal play Grande e dal
centro Balanzoni, due dei migliori della scorsa stagione, così come il capitano e veterano Arrigoni,
ed i giovani Scali e D’Alessandro che portano punti e sostanza alla causa. Nello scorso turno i nostri
odierni avversari hanno vinto il big-match contro il Pino Firenze, rimontando con un grandissimo
parziale favorevole nell’ultimo quarto dopo che la squadra di Niccolai aveva comandato per i primi
tre. Omegna ha quattro giocatori in doppia cifra media nei punti realizzati, la coppia Grande —
Balanzoni, con il primo che aggiunge anche 3,9 assist per partita ed il secondo che porta in dote
7,3 rimbalzi, oltre ai due nuovi arrivati Rizzitiello e Chiera. Il primo giocatore nella statistica dei
rimbalzi è il capitano Arrigoni con 8,5 per gara. La forza della Paffoni risiede nella grande
completezza del roster e nella fisicità che può mettere in campo per tutti i 40 minuti. Di fronte a
questa corazzata il Basket Cecina si presenta ancora una volta decimato dagli infortuni, con assenti
sicuri i lungo degenti Gnecchi e Filahi, ma anche con molti altri il cui impiego sarà valutato solo
nelle ore precedenti la gara e che non potranno comunque essere al 100%. Nonostante questo i
rossoblù vogliono ripartire dalla buona prestazione dei primi 3 quarti ad Empoli, dove solo la
stanchezza e le rotazioni ridotte hanno portato a cedere le armi alla formazione di Marchini. Il
lavoro settimanale in palestra si è svolto senza la possibilità di vedere all’opera tutti i componenti
del roster e in casa rossoblù si spera che questo non influisca in modo sostanziale sulla prestazione
domenicale. La gara si gioca alle 18.00 di domenica 8 dicembre e sarà diretta dai signori Andretta
di Udine e Roiaz di Muggia.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail