Dopo due gare terminate con una sconfitta dopo un supplementare, il Basket Cecina torna a
calcare il parquet di Via Toscana affrontando il Montecatini Basket, squadra già battuta all’andata,
ma con un roster del tutto diverso da quello del PalaTerme. La formazione di Tonfoni, con i suoi 6
punti, si trova ancora in ultima posizione, ma con soli 2 punti di distacco dalla coppia Alessandria –
Valsesia, ed ha ottenuto 3 successi nelle ultime 5 gare dopo aver perso in fila le prime 9 disputate.
Un match quindi da approcciare con grande attenzione, anche perché il roster rinnovato a
disposizione di Montecatini è certamente più competitivo. Sono infatti arrivati in Toscana due
veterani come il pivot Iannilli e la guardia Tommei, già visti molte volte come avversari dei
rossoblù ed il giovane Amedeo Tiberti, ala classe 2000 che ha lasciato Faenza, dove stava avendo
una stagione da 16,11 minuti a partita e 5,56 punti per passare a numeri nettamente più
importanti, sia dal punto di vista del minutaggio, 28,17 minuti per gara, che dei punti segnati, 13
per gara. Netto miglioramento anche nella statistica dei rimbalzi con il passaggio dai 4,67 agli 8,84
per gara. Anche gli altri due rinforzi stanno dando una buona mano, Iannilli con 11 punti e 7,7
rimbalzi per gara, e Tommei con 9,8 punti per gara con buone percentuali in quella che la sua
specialità, il tiro da 3 punti. Il migliore marcatore di Montecatini, alla media di 13,4 punti per gara,
è l’ex Varese Mercante, che insieme a Meini fornisce anche una grande esperienza. Dalla panchina
Tonfoni fa alzare i lunghi Vita Sadi e Zanini e gli esterni Nicoli e Cipriani, tutti giovani e di grande
intraprendenza, mentre rispetto alla gara di andata non saranno presenti Divac, Galli e Stepanovic.
Nell’ultima gara, disputata in contemporanea con quella dei rossoblù ad Alba, Montecatini ha
perso il derby casalingo con il Pino Firenze dopo 2 supplementari. Una situazione che pareggia
quella del Basket Cecina, sconfitto dopo un supplementare. In casa rossoblù per Russo ci sono da
valutare le condizioni di Turini, uscito dopo sei minuti ad Alba per un colpo ad un occhio, mentre
potrebbe esserci qualche minuto in più a disposizione per Gnecchi che è tornato a calcare il
parquet proprio in occasione della trasferta infrasettimanale in Piemonte. Nei due giorni tra una
gara e l’altra si tratta quindi di resettare quanto accaduto e cercare di ricaricare al meglio le pile
per una partita molto importante e difficile. Il match del PalaPoggetti, domenica 2 febbraio ore
18.00, sarà arbitrato dai signori Bianchi di Riccione e Meli di Ravenna.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail