Mi dispiace per i nostri ragazzi, mi dispiace per Paolo, Roberto, Massimo e tutti i miei collaboratori, mi dispiace per i nostri tifosi, mi dispiace per Cecina, ma più che altro mi dispiace per Tutto il Basket. I risultati Nazionali vengono a galla da queste piccole cose. Continuando con il vecchio non ci rialzeremo mai, anzi la fine sarà certa. Sono orgoglioso di tutto quello che la mia società sta facendo, con un progetto nuovo, fatto di una Pallacanestro Nuova, con giovani che giorno dopo giorno si allenano, giocano e si migliorano, come giocatori e come uomini, indipendentemente da una sconfitta o una vittoria, o da un fischio giusto o ingiusto di un arbitro altrettanto giovane che non sopporta le varie pressioni vecchie del campo. Per questo da domani ripartiamo con entusiasmo e continuiamo a portare avanti il nostro Progetto e la nostra Cantera di giocatori Cecinesi. Un inciso “Lorenzo Pistillo non ti preoccupare se ti costringono ad uscire per falli, chi ci perde sono tutti gli sportivi del basket che non possono godersi il tuo meraviglioso tiro.”. Nel frattempo prepareremo e ci riserviamo di inviare agli organi di competenza tutta la documentazione della partita. Noi siamo obiettivi nel giudicare l’arbitraggio, ad esempio nella gara di San Miniato, pur essendo stati sconfitti al termine di una partita tiratissima, abbiamo fatto i complimenti alla coppia arbitrale per l’ottima direzione e per la competenza abbinata alla gestione dei rapporti. Noi speriamo che si possano valutare gli episodi e si possa fare in modo che giovani e meno giovani e tutte le società possano avere il medesimo rispetto per i sacrifici che fanno per portare avanti i vari progetti.  

Giusti o sbagliati, la risposta la darà solo il Futuro. Sempre Forza Cecina.

Il Presidente

Elio Parietti.

 

FacebooktwittermailFacebooktwittermail