SINTECNICA BASKET CECINA 47 – OLEGGIO BASKET 50

Prima occasione persa dalla Sintecnica Basket Cecina per conquistare la salvezza diretta nella gara di recupero contro Oleggio. I rossoblù si sono lasciati coinvolgere nel gioco a basso ritmo tipico dei piemontesi, che si sono meritati i 2 punti comandando per quasi tutta la durata del match. Il punteggio finale della partita segnala come il ritmo sia stato molto basso, con la Sintecnica che ha pagato lo sforzo di 3 partite in 5 giorni, mentre Oleggio aveva potuto recuperare al meglio dopo l’ultimo impegno. Per il Basket Cecina rimane ora l’ultima gara di recupero in programma mercoledì ad Alba. Fin dall’inizio si è visto come la fatica segnasse i tiri dei ragazzi di Russo, che sono rimasti al disotto del proprio standard, con un 4 / 10 dalla linea dei liberi che è stata una delle motivazioni della sconfitta. Oleggio si è appoggiata sui suoi uomini migliori trovando punti e sostanza sia dal veteranissimo Pilotti che da De Ros e Giacomelli, ed ha sempre difeso al limite, come del resto la formazione cecinese. Quasi in parità la lotta ai rimbalzi tra rossoblù e piemontesi, 32 – 34 e 12 le palle perse da entrambe le formazioni, con soli 7 assist per la Sintecnica e 5 per Oleggio, a dimostrazione dello scarso gioco d’assieme di entrambe. Per i rossoblù solo Di Meco e Bechi sono riusciti a raggiungere la doppia cifra così come De Ros e Pilotti per Oleggio. Emblematico dell’andamento della gara il punteggio di 8 – 7 con il quale è terminato il terzo quarto, con il primo canestro di una delle due formazioni arrivato dopo quasi 4 minuti di gioco.

Il tabellino:

Parziali: 17 – 16, 7 – 14, 8 – 7, 15– 13

Progressivi: 17 – 16, 24 – 30, 32 – 37, 47 – 50

Sintecnica Basket Cecina: Di Meco 15, Korsunov, Ceparano 7, Gnecchi, Obinna 2, Bechi 11, Bartoli 5, Pistillo 6, Trassinelli, Guerrieri 1, Filahi. All. Russo – Ass. Elmi

Oleggio Basket: Giancarli 1, Giacomelli 8, De Ros 13, Pilotti 12, Somaschini 2, Romano, Ielmini 2, Assui 2, Seck 2, Negri 8. All. Pastorello – Ass. Mattea

Arbitri: Grappasonno e Bertuccioli

FacebooktwittermailFacebooktwittermail