Domenica per la sesta giornata di andata del campionato di serie B 2019-2020, un piacevole evento ha caratterizzato un pubblico e più in generale un PalaPoggetti intriso di ricordi giovanili e cestistici. Credo che non sia mai successo che contemporaneamente fossero presenti così tanti ex atleti del primo basket cecinese, di quella Duroplat Basket Cecina che 50 anni fa iniziò questa bella storia del basket rossoblù. Molti di quegli atleti oggi fanno parte della società o comunque sono nella cerchia di chi si adopera perché questo Basket Cecina riesca a mantenersi a questi livelli, quindi la storia della Cecina cestistica al PalaPoggetti è sicuramente sempre presente. Domenica però alcune presenze risultano quantomeno straordinarie, una perché vive in Messico al di là dell’oceano, in una Tulum sempre sul mare, sempre con il tricolore come bandiera ma così lontano da non poter frequentare queste gradinate. L’altra invece vive a Cecina ma non così assidua frequentatrice delle gradinate del PalaPoggetti. I due sono Stefano Campani e Marcello Matacena e proprio per l’eccezionalità della presenza contemporanea di questi due ex atleti, il clan dei vecchietti rossoblù è apparso così consistente. Infatti considerando che al PalaPoggetti sono quasi sempre presenti i fratelli Roventini, Leopoldo e Simone, Ivo Tenerini, Fabrizio Luperi e Bientinesi e Marcello De Feo, le presenze contemporanee in questa occasione ammontavano a 8, ed è quindi scattata immediatamente e spontaneamente la voglia di unirsi tutti per un selfie insieme all’attuale presidente Elio Parietti.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail