Il Green Basket Palermo passa al PalaPoggetti, 56 – 78 il finale, nella decima di campionato. Il
Basket Cecina si è presentato sul parquet non potendo contare sul suo miglior realizzatore, Flavio
Gay, fermato dall’infortunio accaduto nella partita precedente a Firenze, assenza che si aggiunge a
quelle di Gnecchi e Filahi, riducendo le rotazioni a disposizione di coach Russo. Il momento topico
della partita tra la seconda metà del secondo periodo ed i primi minuti del terzo, con i rossoblù
che non trovano la via del canestro per circa 8 minuti, permettendo ai siciliani, con un Duranti in
gran spolvero, di passare dal massimo svantaggio, 32 – 26, conquistato con un break positivo di
Salvadori e compagni, ad un vantaggio di 18 punti sul 32 – 44. Il Basket Cecina non ha mollato,
ricorrendo anche ad alcuni passaggi di difesa a zona e pressing, ma la costruzione dei tiri da parte
della formazione ospite è stata molto attenta, 20 gli assist alla fine per i siciliani contro i 10 dei
rossoblù, e le 15 triple messe a segno sui 39 tentativi effettuati hanno mantenuto sempre costante
il vantaggio che alla fine si è dilatato anche oltre la reale differenza che si è vista sul parquet. Una
gara che ha messo in evidenza sia la maggiore fisicità che la maggiore esperienza del Green Basket
Palermo, ma che lascia una impressione di grande combattività da parte dei rossoblù, combattività
che sarà necessaria anche nella prossima gara, la trasferta di Empoli di sabato prossimo.

Basket Cecina 56 – Green Basket Palermo 78

Parziali: 16-21, 16-19, 10-17, 14-21
Progressivi: 16-21; 32 – 40, 42-57, 56-78

Basket Cecina: Pellegrini 1, Tomcic 7, Barontini 6, Vavoli, Guaiana 10, Banti 2, Sabatino 12,
Salvadori 9, Pistillo 9, Trassinelli. All. Russo, Ass. Pio – Elmi

Green Basket Palermo: Savoca, Minoli 15, Zini, Tempestini 3, Lombardo 9, Thiam, Duranti 29,
Pollone 10, Caronna, Di Viccaro 12. All. Bassi. Ass All. Vallesi Cardillo

Arbitri: Cattani e Rezzoagli.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail