Il ritorno di Lorenzo Turini, cecinese DOC, in maglia rossoblù, è uno dei grandi colpi della dirigenza della Sintecnica Basket Cecina. Ala classe 1998, Lorenzo è reduce da un anno sfortunato nelle file della Sangiorgese Basket a causa di un infortunio che lo ha fatto partecipare soltanto a 11 gare con buoni numeri come 11,18 punti per gara a cui si aggiungono 5,55 rimbalzi, numero di buon livello per un’ala che in alcune occasioni può essere schierato anche da guardia. Vediamo insieme le impressioni di Lorenzo nel suo ritorno a Cecina.

D – Nato con i colori rossoblù, dopo tutta la trafila nelle giovanili e l’esordio in serie B nella stagione 2016 / 2017 appena 18enne, esperienze esterne a Piacenza in serie A2, poi ad Empoli e a San Giorgio sul legnano. Ora il ritorno in maglia rossoblù per disputare insieme a tanti amici ed ex compagni delle giovanili la serie C Gold. Una categoria che potrebbe essere il nuovo trampolino di lancio verso categorie superiori.

R – Sono felice di poter tornare a giocare con gli amici con i quali sono cresciuto. Sono sicuro che staremo bene insieme e che lavoreremo tutti per l’obiettivo comune che è quello di riportare il Basket Cecina nelle categorie che gli competono.

D – Tra le varie esperienza fuori da casa un ritorno per una mezza stagione in rossoblù, in quella che è stata la migliore stagione sia dal punto di vista dei punti realizzati, 15,27 per gara, che delle prestazioni. Una stagione che potrai sicuramente ripetere anche in serie C Gold

R –  Spero prima di tutto di poter essere importante per il raggiungimento della vittoria di squadra. Che possa arrivare segnando 30 punti o 0 conta veramente poco. Quest’anno dobbiamo metterci in testa che abbiamo le capacità far bene in questo campionato, specialmente se lavoriamo ognuno per gli altri.

D – Trovi un nuovo coach, Da Prato, che hai sicuramente affrontato da avversario e che hai avuto modo di conoscere nei due allenamenti di preparazione svolti alcune settimane fa. Come pensi di trovarti con il nuovo staff tecnico rossoblù?

R – Con il coach avremo modo di conoscerci meglio da lunedì, certamente posso dire che mi ha fatto una buona impressione e che in pochi giorni è riuscito a comunicare a tutti l’entusiasmo e la voglia di vincere che lui possiede, son queste le cose che contano maggiormente durante gli allenamenti in palestra e la domenica sul parquet.

D – Non abbiamo certamente bisogno di ricordarti il sostegno che hai avuto in passato dalla tifoseria cecinese, sostegno che hai chiaramente ripagato con le tue prestazioni. Pensi di poter dare un contributo ancora maggiore in questa serie che affronti per la prima volta?

R – Per prima cosa ci tengo a ringraziare tutti i tifosi e tutte le persone che hanno sostenuto il Basket Cecina. Come ho avuto modo di dire in precedenza quello che conta maggiormente è il risultato di squadra ed anche il coach è stato chiaro rispetto a questo punto. Possiamo e dobbiamo puntare sempre in alto e penso che sia compito nostro, dei giocatori e dello staff tecnico trasmettere entusiasmo nel giocare a tutte le persone che vengono a vederci giocare al PalaPoggetti.

 

 

FacebooktwittermailFacebooktwittermail